Maestri conducenti dell’esercito

Nuovi maestri conducenti dell’esercito qualificati

Alla presenza del brigadiere Silvano Barilli, comandante dell’Associazione Istruzione Logistica, cinque nuovi istruttori di guida dell’esercito hanno potuto ricevere i loro diplomi a Thun.

Il corso di formazione di 14 mesi per diventare istruttore di guida dell'esercito presso la Scuola professionale per istruttori di guida dell'esercito, che si conclude con l'acquisizione del certificato federale di istruttore di guida camion, è impegnativo e richiede un elevato livello di conoscenze specialistiche e perseveranza. Non a torto, come ha sottolineato il colonnello Sandro Bobbià, comandante del Centro di Competenza Addestramento Autisti dell'Esercito (Komp Zen FAA), nel suo intervento in occasione della cerimonia di diploma.

 

Colonnello Sandro Bobbià, comandante del Centro di Competenza Addestramento Autisti dell'Esercito (Komp Zen FAA)

«L'esercito svizzero dipende da autisti ben addestrati. Formarli professionalmente è un compito importante e contribuisce direttamente alla sicurezza.»

Cinque nuovi istruttori di guida dell'esercito rafforzano da aprile 2023 la Scuola di circolazione e di trasporto 47 nelle sedi di Drognens (FR), Wangen an der Aare (BE) e Frauenfeld (TG). Si tratta dell'aiutante maggiore Rico Schenk, dell'aiutante sottufficiale Nils Brügger, dell'aiutante sottufficiale Yves Habisreutinger, dell'insegnante specialista Daniel Schenk e dell'aiutante maggiore Andrea Buloncelli. Quest'ultimo ha completato il corso di formazione per istruttori di guida FSA 30 condotto dall'aiutante dello staff Patrick Schneider risultando il migliore del corso con una valutazione complessiva di 5,5.

Legenda immagine: I diplomati con successo della FSA 30 (da sinistra): Staff Adj Rico Schenk, Adj Uof Nils Brügger, Staff Adj Andrea Buloncelli, FL Daniel Schenk. (Manca l'agg. U di Yves Habisreutinger.)

Andere Spannende Beiträge

Come fanno i nostri paesi vicini?

Uno sguardo ai paesi vicini mostra che la formazione dei conducenti è regolamentata in modo più rigoroso che in Svizzera. Esistono anche requisiti obbligatori.

Mehr erfahren
Presentazione del nuovo direttore generale

Philippe Kurth ha assunto la carica di nuovo Direttore generale di L-drive Schweiz Suisse Svizzera il 15 marzo 2024.

Mehr erfahren
La tazzina di caffè diventa obbligatoria

E all'improvviso spunta la familiare tazzina di caffè. Da oltre dieci anni ricorda agli automobilisti di fare una pausa al massimo dopo due ore di guida. Tuttavia, i sistemi di avviso di sonnolenza di oggi sono molto più complessi dei loro predecessori. Da quest'anno i sistemi sono obbligatori per le nuove auto.

Mehr erfahren