Gruppo parlamentare sulla formazione alla guida

Jean-Pierre Grin: Un campione politico si ritira

Con la sessione conclusa il 29 settembre, Jean-Pierre Grin si è ritirato dalla politica nazionale. In qualità di presidente di L2 Vaud, è stato coinvolto anche come co-presidente del gruppo parlamentare «Formazione alla guida/maestri conducenti». Il gruppo è stato avviato da L-drive Svizzera.

Giovedì 28 settembre 2023, poco dopo le 13.00: i consiglieri federali hanno interrotto i loro dibattiti nel palazzo del Parlamento federale. È il momento della pausa pranzo. È il momento delle sedute dei vari gruppi d'interesse in uno dei ristoranti vicino a Palazzo federale. Qui si discute in modo trasversale, si discutono e si preparano soluzioni.

Il gruppo parlamentare «Formazione alla guida/maestri conducenti», avviato da L-drive Svizzera quasi due anni fa e da allora supervisionato amministrativamente, si riunisce anche il penultimo giorno della sessione. I quattro co-presidenti del gruppo parlamentare, Céline Weber (Verde-liberale), Benjamin Roduit (Il Centro), Pierre-André Page e Jean-Pierre Grin (entrambi UDC) hanno invitato nella sala conferenze «Zytglogge» dell'Hotel Kreuz. Davanti a un semplice menu per il pranzo, hanno discusso su come ottimizzare la formazione dei conducenti. Il fatto che il sistema necessiti di alcune riforme è ampiamente indiscusso in questa tornata.

L'incontro è presieduto da Jean-Pierre Grin, consigliere nazionale UDC e presidente di L2 Vaud. Si tratta di un'occasione speciale per Grin, che nel 2021 è stato premiato dai rappresentanti dei media della Svizzera tedesca per il suo impegno e le sue capacità di «costruttore di ponti»: dopo 16 anni in Consiglio nazionale, si dimette. La riunione del gruppo parlamentare «Formazione alla guida/maestri conducenti» è quasi un ultimo atto ufficiale. «Mi dimetto da Consigliere nazionale, ma sarei molto felice di presiedere L2 Vaud per un altro anno o due», afferma, sottolineando il suo attaccamento al settore.

Negli ultimi anni, Jean-Pierre Grin ha infatti dedicato anima e corpo ai maestri conducenti ed alla formazione professionale dei conducenti: Michael Gehrken, presidente di L-drive Svizzera, si rammarica delle dimissioni di Grin: «È importante che i maestri conducenti siano ascoltati in politica. Con il gruppo parlamentare abbiamo una linea diretta con i responsabili delle decisioni. È ancora più importante che altri consiglieri prendano il timone dopo le dimissioni di Jean-Pierre Grin». E: «È ovvio che continueremo a contare sull'impegno di Jean-Pierre Grin.

Andere Spannende Beiträge

Come fanno i nostri paesi vicini?

Uno sguardo ai paesi vicini mostra che la formazione dei conducenti è regolamentata in modo più rigoroso che in Svizzera. Esistono anche requisiti obbligatori.

Mehr erfahren
Presentazione del nuovo direttore generale

Philippe Kurth ha assunto la carica di nuovo Direttore generale di L-drive Schweiz Suisse Svizzera il 15 marzo 2024.

Mehr erfahren
La tazzina di caffè diventa obbligatoria

E all'improvviso spunta la familiare tazzina di caffè. Da oltre dieci anni ricorda agli automobilisti di fare una pausa al massimo dopo due ore di guida. Tuttavia, i sistemi di avviso di sonnolenza di oggi sono molto più complessi dei loro predecessori. Da quest'anno i sistemi sono obbligatori per le nuove auto.

Mehr erfahren