Consultazione

Guida automatizzata: L'esame di conducente è al centro dell'attenzione

Dopo che il 18 ottobre 2023 il Consiglio federale ha aperto la consultazione su due nuove ordinanze con cui intende regolamentare la guida automatizzata, l'Ufficio federale delle strade (USTRA) ha informato in dettaglio le parti interessate (tra cui L-drive Svizzera) sui contenuti del progetto di legge.

In primavera, il Parlamento ha approvato una revisione parziale della Legge sulla circolazione stradale (LCStr), creando così le condizioni quadro per la guida automatizzata. Il Consiglio federale intende ora concretizzare queste disposizioni legali con due ordinanze. Il 18 ottobre ha avviato una procedura di consultazione che durerà fino al 2 febbraio 2024.

Il progetto di legge riguarda anche la formazione dei conducenti e quindi gli istruttori di guida. Per questo motivo, nell'ultimo anno e mezzo L-drive Svizzera ha già partecipato attivamente ai vari gruppi di progetto che hanno creato le basi per la legge. In occasione dell'evento informativo del 25 ottobre 2023, la delegazione di L-drive Svizzera (da sinistra a destra: Bruno Schlegel, Markus Hess e Michael Gehrken) ha potuto farsi un'idea di ciò che è esattamente previsto.

I sistemi di assistenza alla guida e di automazione saranno «rilevanti per la revisione»

In relazione ai sistemi di assistenza alla guida (DAS) e alle ulteriori fasi di automazione, il test del conducente sta diventando il fulcro dell'interesse. «Sono necessarie nuove competenze di guida», ha chiarito Markus Dill, responsabile della divisione Licenze passeggeri dell'USTRA. Ciò rende «necessario un ulteriore sviluppo dell'esame di guida».

I sistemi di assistenza alla guida (DAS) e i sistemi di automazione dovranno essere «rilevanti per l'esame in futuro». Le autorità si concentrano sulle categorie A e B, «perché è la porta d'accesso» alla carriera di conducente. Gli argomenti relativi all'automazione saranno inclusi sia nell'esame teorico che in quello pratico. Tuttavia, punti chiave come la durata degli esami non saranno modificati.

E: il legislatore vuole cercare di «tracciare un filo rosso attraverso la formazione». Per questo motivo, l'USTRA ha informato il pubblico durante l'evento informativo, vuole anche rivedere l'istruzione sul traffico TSC.

Ulteriori informazioni sul progetto di legge sulla guida automatizzata e sulla revisione della formazione in materia di sicurezza stradale saranno pubblicate nel prossimo L-Journal a metà dicembre 2023.

Andere Spannende Beiträge

Come fanno i nostri paesi vicini?

Uno sguardo ai paesi vicini mostra che la formazione dei conducenti è regolamentata in modo più rigoroso che in Svizzera. Esistono anche requisiti obbligatori.

Mehr erfahren
Presentazione del nuovo direttore generale

Philippe Kurth ha assunto la carica di nuovo Direttore generale di L-drive Schweiz Suisse Svizzera il 15 marzo 2024.

Mehr erfahren
La tazzina di caffè diventa obbligatoria

E all'improvviso spunta la familiare tazzina di caffè. Da oltre dieci anni ricorda agli automobilisti di fare una pausa al massimo dopo due ore di guida. Tuttavia, i sistemi di avviso di sonnolenza di oggi sono molto più complessi dei loro predecessori. Da quest'anno i sistemi sono obbligatori per le nuove auto.

Mehr erfahren